• Realizzazione di prestazioni/servizi in Francia che comportano distacco temporaneo di lavoratori

    08 novembre 2016
  • Anche la Francia si impegna nel contrasto al cosiddetto “dumping sociale” nell’autotrasporto.

    Francia e Legge Macron – Guida ai Trasporti

    21 luglio 2016

    Francia e Legge Macron – Guida ai Trasporti

    21 luglio 2016

    Milano, luglio 2016

    Dopo la Germania anche la Francia, con l’adozione della Legge Macron, si impegna nel contrasto al cosiddetto “dumping sociale” nel settore dell’autotrasporto.

    La normativa impone che gli autisti che operano sul territorio francese abbiano retribuzioni pari o superiori ai salari minimi previsti dai contratti in vigore in Francia.

    Le Aziende di trasporto NON francesi che operano su quel mercato per non incorrere nelle sanzioni previste devono remunerare il proprio autista sulla base del salario minimo francese(*) . Alla normativa si devono adeguare tutte le imprese estere di trasporto merci che operano in regime di cabotaggio in territorio francese. Solo nel caso in cui il veicolo stia semplicemente attraversando il Paese la norma non si applica.

    Non rientrano nel campo di applicazione della nuova normativa francese:

    1) i lavoratori indipendenti, cioè i lavoratori autonomi titolari di impresa ed altro che guidano personalmente i propri mezzi.

    2) le aziende che hanno la qualifica di aziende di trasporto pubblico quali le aziende industriali che impiegano personale proprio per trasportare i loro prodotti.


    (*) Naturalmente, qualora il salario percepito sia superiore a quello minimo o convenzionale francese (che varia, a seconda delle mansioni, tra 9 e 10 euro l’ora), il dipendente potrà conservarlo.

    Documenti
  • Parere specifico per allestitori

    Legge per la disciplina di un salario minimo generale per lavori in Germania - MiLoG

    22 giugno 2015
  • NOVITÀ IN MATERIA DI RESPONSABILITA' SOLIDALE NEGLI APPALTI

  • Quesito sull’applicabilità del Decreto Legge 37/2008

    Certificazione degli impianti elettrici negli stand fieristici

    31 ottobre 2013