Conferenza stampa annuale FederlegnoArredo

11 dicembre 2012
Roberto Snaidero: “Includere gli arredi fra le opere ammesse alla detrazione del 50% potrà salvare le nostre imprese”

Meno 39% in termini di valore. Un calo pesantissimo quello vissuto dal macrosistema LegnoArredo che, nel quinquennio 2007/2012, ha visto i consumi passare da 33,8 a 20,6 miliardi di euro. Crollati anche fatturati (-14 miliardi di euro, -33%), numero di imprese (-10.024, -12,6%) e addetti (-51.651, -12,1%). Numeri drammatici che hanno spinto FederlegnoArredo a chiedere con forza al Governo un intervento “che consenta alle aziende del settore di prendere una boccata d'ossigeno dopo cinque anni durissimi”, spiega Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo.

La proposta è stata formulata durante la conferenza stampa di fine anno della federazione, occasione in cui Roberto Snaidero e Giovanni Anzani (vicepresidente vicario FederlegnoArredo) hanno chiesto a gran voce di includere anche gli arredi fra le opere ammesse alla detrazione IRPEF del 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia, a oggi ingiustificatamente esclusi, e ciò nonostante la comprovata assenza di oneri per lo Stato.

Gli oltre 150 giornalisti presenti sono stati informati e sensibilizzati sullo stato di crisi di un settore che rappresenta uno dei cardini dell'economia italiana e tra i principali protagonisti dell'affermazione del made in Italy in tutto il mondo ma che, per troppo tempo, è stato ignorato al contrario di altri comparti meno rappresentativi ma mediaticamente più accattivanti.

Leggi l'articolo su ilsussidiario.net

Guarda il servizio di TG5

Guarda il servizio di TG4 (dal minuto 25.00)

Guarda il servizio di STUDIO APERTO (dal minuto 00.24.48

Cartella stampa
Immagini