• Approvata la Legge forestale, risultato storico per FLA

    05 dicembre 2017

    Approvata la Legge forestale, risultato storico per FLA

    05 dicembre 2017

    Dopo 17 anni si interviene con una nuova disciplina organica per la valorizzazione del patrimonio boschivo e forestale nazionale. Il Testo unico forestale approvato il 1 dicembre ha proprio l'obiettivo di promuoverne una corretta gestione attiva.
    La norma prevede:

    • una Strategia forestale nazionale, nuovo strumento di programmazione e pianificazione che avrà durata ventennale;
    • il rilancio delle attività della filiera vivaistica forestale nazionale, con posizione centrale del Ministero nel coordinamento stretto tra tutti gli Enti competenti per la raccolta e la divulgazione di dati quantitativi e qualitativi sulle foreste;
    • criteri minimi uniformi e sostenibili per le attività di gestione forestale, demandando alle singole Regioni il compito di declinarli tenendo conto della ricchezza e varietà degli ecosistemi forestali lungo tutta la Penisola;
    • una più stretta disciplina sulla trasformazione di aree boscate in altra destinazione d'uso, mantenendo saldo il principio dell'obbligo di compensazione; 
    • innovativi principi per facilitare ed incentivare la gestione di superfici forestali accorpate, anche quando i proprietari siano molti e le superfici unitarie piccole e piccolissime”.

    Un grande risultato, fortemente voluto dalla nostra Federazione, che oltre a garantire una maggiore e più efficace tutela del territorio consentirà di creare nuova occupazione". Così il presidente FederlegnoArredo Emanuele Orsini commentando l'approvazione da parte del consiglio dei ministri del Decreto Legislativo sulla revisione e armonizzazione della normativa Forestale, che mette ordine a una materia fortemente trascurata negli ultimi anni con la conseguente scarsa gestione del patrimonio forestale nazionale.
    L'Italia, infatti, e' il Paese dell'Unione europea con il più basso grado di autosufficienza nell'approvvigionamento di materia prima legnosa nonostante una superficie forestale di 11 milioni di ettari (pari a un terzo del territorio nazionale), l'81% dei quali potenzialmente adatti al prelievo legnoso. "Favorire una strategia forestale nazionale che indirizzi i piani di gestione regionali porterà alla valorizzazione di un patrimonio in grado di creare fino a 280.000 nuovi posti di lavoro", aggiunge Orsini.
    Soddisfatto anche il presidente dell'Associazione forestale italiana, Andrea Negri: "Con questo atto il Governo ha riconosciuto la finalità socio-economica del bosco, la cui gestione attiva garantirà al Paese un significativo contributo economico".

  • Camera dei Deputati: Approvate le risoluzioni in materia di politica forestale

    19 maggio 2016
  • FORESTE E SELVICOLTURA - Ordine del giorno al ddl Green Economy

    27 gennaio 2015
  • Svolta nel futuro delle risorse forestali italiane grazie all'impegno di FederlegnoArredo ed AFI

    Risoluzione alla camera sulle politiche forestali.

    21 novembre 2014
  • Consiglio dei Ministri n. 33

    12 novembre 2013
  • Schema di disegno di legge recante disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - legge europea 2013 bis

    26 settembre 2013