• IL “DIGITAL TRANSFORMATION MANAGER” PER L’INDUSTRIA DELL’ARREDAMENTO

    24 giugno 2019

    IL “DIGITAL TRANSFORMATION MANAGER” PER L’INDUSTRIA DELL’ARREDAMENTO

    24 giugno 2019
    N19_Federazione_06(0)

     

    Il contesto
    Il settore dell’arredo è chiamato oggi ad affrontare sfide irreversibili, provenienti dalla concorrenza dei paesi con basso costo del lavoro, dall’invecchiamento delle maestranze e dalla perdita del tradizionale saper fare, e difficoltà contingenti – quali la debolezza nell’utilizzo degli strumenti di protezione della proprietà intellettuale e l’imposizione di dazi doganali quale barriera commerciale da parte di alcuni Paesi extra UE.
    A fronte di tale quadro, tra i driver di sviluppo del settore, si impone la trasformazione del settore attraverso lo sviluppo delle nuove tecnologie in tutta la sua catena di valore, nel quadro di Industria 4.0.
    È questa la strada maestra per recuperare competitività e capacità di attrazione di giovani talenti, senza i quali diventa difficile immaginare una ripresa reale dentro mercato competitivo e globalizzato, in cui la perdita di appeal dei settori manifatturieri tradizionali rappresenta un effetto collaterale che acuisce la crisi diffusa. 
    Il Digital Intensity Index di Eurostat monitora costantemente la digitalizzazione nei principali settori economici europei. La tabella sottostante riassume la situazione al 2017, evidenziando la criticità del settore “furniture” nell’implementare e sfruttare le nuove tecnologie.

    L’internet delle cose, i Big Data, le tecnologie Cloud, lo sviluppo della sensoristica, della robotica, dell’intelligenza artificiale, della realtà virtuale ed aumentata, della Blockchain sono tutte tecnologie il cui impatto benefico anche sui settori manifatturieri tradizionali – arredamento incluso - è ampiamente documentato. Il percorso per un’effettiva trasformazione digitale è tuttavia ancora lungo e molto deve essere fatto, tenendo in considerazione le problematiche imposte da esigenze sempre più sofisticate di Cybersecurity
    Sono sempre più sofisticati gli strumenti di condivisione dei dati. Le imprese produttrici di arredamento in Europa stanno quindi fronteggiando non la mancanza di tecnologie applicabili ai loro processi produttivi, quanto la difficoltà a mappare le tecnologie integrabili con l’infrastruttura disponibile e la conduzione di una strategia di sviluppo tecnologico complessiva.
    Una serie di interviste svolte tra le imprese europee produttrici di arredamento – in particolare in Italia, Spagna e Polonia – ha fatto emergere la necessità di concentrare lo sviluppo dell’infrastruttura tecnologica aziendale in un’unica figura che superi la divisione oggi esistente tra IT Manager / Direttore di produzione / Quality manager.
    DITRAMA mira a formare questa figura professionale capace di governare l’introduzione progressiva di queste tecnologie all’interno dei processi produttivi aziendali, attraverso una regia rispettosa del know-how aziendale e della generale strategia di crescita dell’impresa.

    IL PROGETTO
    DITRAMA è un progetto finanziato dal programma Erasmus + dell’Unione Europea (KA2: Cooperation for innovation and the exchange of good practices – Sector Skills Alliances) con lo scopo di definire il profilo della nuova figura del Digital Transformation Manager per il settore dell’arredamento, sia individuandone il Curriculum, ossia le competenze e conoscenze fondamentali sia sviluppando un programma formativo multimediale (MOOC) per contribuire alla sua formazione.
    Il Digital Transformation Manager avrà un triplice compito all’interno dell’azienda: favorire la comprensione dello stato dell’arte tecnologico e del livello di maturità della trasformazione digitale in tutta la catena del valore, attraverso l’analisi delle relative sfide, minacce ed opportunità e le opportune azioni da implementare; progettare e guidare la strategia di trasformazione digitale identificando ed implementando in maniera integrata le tecnologie più appropriate; monitorare i processi e mantenerli aggiornati ed efficienti anche in relazione all’evoluzione dello scenario di mercato.

    Il progetto DITRAMA svilupperà nelle sue diverse fasi alcuni output a disposizione di tutti gli stakeholders interessati. In particolare:

    1. Definirà l’insieme delle skill proprie del Digital Transformation Manager
    2. Definirà il Curriculum e il percorso formativo necessario per formare questa figura
    3. Svilupperà un percorso formativo multimediale e interattivo, basato su una piattaforma e-learning e composto da diversi moduli di apprendimento
    4. Faciliterà il dialogo tra mondo della formazione, della ricerca e dell’impresa attraverso una rete di “Ditrama National Networks”, chiamati a validare e indirizzare il progetto nell’ambito di ciascun Paese partecipante al progetto.

    Accanto a questi output, il progetto mira a conseguire alcuni risultati di medio termine, attraverso la stesura di apposite linee guida per il riconoscimento ufficiale del curriculum del Digital Transformation Manager e la costituzione di network nazionali a cui prendano parte esponenti del mondo della formazione professionale e continua, istituzioni deputate al riconoscimento formale dei Curricula professionali, rappresentanti del comitato europeo per il dialogo sociale (associazioni datoriali e rappresentanze sindacali) nel settore arredamento. 

    IL PARTENARIATO
    Il progetto, della durata di 36 mesi, vede la collaborazione di 12 partner, provenienti da 8 diversi paesi europei, ed espressione del mondo dell’Università, dell’impresa, della ricerca applicata e della formazione professionale in una profonda ed integrata sinergia, in risposta alla necessità delle imprese di affidare la definizione e l’implementazione della propria strategia di innovazione tecnologica ad una specifica figura aziendale.

    Leader del Progetto:
    CENFIM – Centre de Difusiò Tecnologica de la Fusta i del Moble de Catalunya (Barcelona – Spain)

    Partner:
    Aarhus Universitet (Aarhus – Denmark)
    Woodwize (Brussel – Belgium)
    CETEM – Centro Tecnologico del Mueble y la Madeira de la Region de Murcia (Murcia – Spain)
    U.E.A. – European Furniture Manufacturers Federation based in Prague (Czech Republic)
    AMIC – Associacio Agrupacio Moble Innovador de Catalunya (Barcelona – Spain)
    CFPIMM – Centro de Formação Profissional das Indústrias da Madeira e Mobiliário (Lordelo – Portugal)
    FederlegnoArredo – Federazione Italiana delle industrie del legno, del sughero, del mobile, dell’illuminazione, dell’arredamento (Milano – Italy)
    OIGPM – Ogolnopolska Izba Gospodarcza Producentow Mebli (Warsaw – Poland)
    Método Estudio Consultores – (Vigo – Spain)
    Hogeschool Gent – (Gent – Belgium)
    Universitatea Transilvania din Brasov (Brasov – Romania)

    PER MAGGIORI INFORMAZIONI
    http://ditrama.eu/

    Segui l’hashtag #ditrama in Linkedin e Twitter



  • Kick-off Meeting del progetto europeo DITRAMA

    26 febbraio 2019
  • Descrizione progetto DITRAMA