Forum Legno Arredo

  • 2016

    Una giornata intensa e proficua. Due parole che riassumono i contenuti discussi in occasione dell’assemblea generale 2016 di FederlegnoArredo e del Forum Legno Arredo, che si sono tenute lo scorso 7 giugno 2016.

    FederlegnoArredo è pronta alle sfide del futuro
    Nella prestigiosa sede del quotidiano IlSole24Ore si sono riuniti gli imprenditori per condividere i risultati di un anno che ha visto la Federazione impegnata su più fronti: politica industriale Bonus Mobili, Bonus Giovani Coppie ed Economia Circolare), sviluppo dei mercati a maggior valore aggiunto e spinta sull’internazionalizzazione delle imprese; manifestazioni fieristiche.
    Approvati all’unanimità bilancio e preventivo 2016, gli imprenditori hanno potuto ascoltare dalle parole del presidente Roberto Snaidero il percorso che ha caratterizzato gli ultimi 12 mesi, ma soprattutto le sfide che attendono la Federazione nei mesi a venire, a partire dalla conferma delle detrazioni fiscali sulla casa.

    Consegnati i primi 21 attestati ITS del Polo Formativo
    Al termine della parte privata dell’assemblea, sono stati consegnati gli attestati di frequenza ai 21 studenti dell’ITS Rosario Messina che hanno concluso il biennio di formazione e da oggi sono pronti per affrontare le affascinanti opportunità professionali che il settore del legno arredo è pronto a offrirgli. Un momento emozionante che conferma l’impegno delle aziende associate a investire nelle nuove generazioni, linfa vitale per garantire continuità al made in Italy. In occasione della premiazione, accanto al presidente Snaidero, il Vicepresidente Vicario Giovanni Anzani (presidente dell’ITS) ha ricordato l’importanza strategica di questo progetto perché vitale per il futuro del settore e delle imprese.
    In occasione della consegna degli attestati, è stato inoltre presentato il progetto della nuova struttura del Polo che vedrà la luce entro fine 2016. Una grande sfida su cui tutti gli imprenditori presenti sono stati invitati ad informarsi e a coinvolgersi in prima persona Polo Formativo.

    Il Forum del Legno Arredo – dall’Italia al resto del Mondo
    Terminata la parte assembleare la giornata è proseguita con il Forum del Legno Arredo che, in una sala gremita come nelle migliori occasioni, ha analizzato la situazione interna e i mercati più importanti e promettenti per le aziende del legno arredo italiane (con una particolare attenzione al prossimo Salone del Mobile di Shanghai e ai Saloni WorldWide di Mosca).
    Il 2016 sarà un nuovo anno di crescita per il settore”, ha sottolineato il presidente di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero, “Crescita che dovrà avvenire sia sul mercato interno sia all’estero per consolidare la leadership delle nostre aziende”. Sul fronte interno una notizia molto importante è venuta dal sottosegretario al ministero per lo Sviluppo economico Ivan Scalfarotto che ha confermato l’intenzione del governo di mantenere il bonus mobili, fattore che ha consentito alle aziende italiane di recuperare competitività e, di conseguenza, di salvaguardare oltre 10.000 posti di lavoro (leggi i lanci di agenzia sull’argomento). “Il bonus mobili è stato fondamentale – ha ricordato Snaidero – come confermano i dati che, a un anno e mezzo dall’entrata in vigore, parlano di un valore generato pari a 1,9 miliardi di euro”.
    Dopo il focus sul mercato interno sono stati analizzati i mercati esteri più dinamici – Cina, Stati Uniti, Russia, Iran e Medioriente – a conferma dell’impegno di FederlegnoArredo nel promuovere nuove e concrete opportunità di business per le aziende associate.
    Dall’estero stanno arrivando segnali molto positivi e noi dobbiamo essere pronti a coglierle” - ha evidenziato il presidente di Assarredo, Giovanni Anzani, ricordando anche il grande successo di pubblico del Salone del Mobile che ha registrato un’affluenza record di visitatori, il 67% dei quali provenienti da oltre 160 Paesi.

    Leggi l’ampia sintesi dei contenuti del Forum sul sito del Sole24Ore

    Guarda la gallery e il programma dell’evento

    Documenti
  • 2014

    Sono disponibili gli atti delle sessioni e le slide di tutti i workshop del 3° Forum del Legno Arredo del 5 giugno 2014 riservati alle aziende associate, per farne richiesta scrivere a: marketing@federlegnoarredo.it

    Sono ora online gli approfondimenti multimediali per ascoltare e ripercorrere i seminari della giornata.
    Riascolta/Rivedi i Workshop!

    Un successo che viene da lontano!
    Grazie Presidente.

    Diceva Reinhold Niebuhr agli inizi del secolo scorso: «Niente è tanto incredibile quanto la risposta a una domanda che non si pone». 

    Il 3° forum del Legno Arredo, organizzato nella giornata del 5 giugno da FederlegnoArredo, è stata la dimostrazione che è possibile offrire risposte e nuove prospettive agli imprenditori che in questi anni non si sono lasciati condizionare dalla crisi ma hanno tenuto vivo il desiderio di fare impresa.

    La giornata di ieri ha visto come protagonisti oltre 700 persone tra aziende e professionisti del settore che si sono confrontati nei 14 tavoli tematici organizzati da FederlegnoArredo in occasione del 3° Forum del Legno Arredo.
    L’evento è stato ospito negli spazi del MiCo di Milano, facilmente raggiungibile nella capitale lombarda, in diverse sale in contemporanea dando la possibilità di seguire i temi più significativi e rispondenti al bisogno di ogni singola azienda.
    La mattina è iniziata con una star dell’architettura internazionale, protagonista dei principali progetti costruttivi in tutto il mondo, Daniel Libeskind che è stato intervistato dal direttore di Interni Gilda Bojardi. Un incontro che ha tenuto oltre 400 persone della sala principale, in silenzio per 90 minuti ad ascoltare le ragioni per cui una riga tirata su un foglio di carta ha una propria ragione, a guardare decine di progetti realizzati in tutto il mondo al centro dei quali sempre c’è la passione per l’umano ed il suo abitare. Al termine lo stesso Daniel ha affermato che lavorare con le aziende italiane del design è fondamentale se si vuole presentarsi ai massimi livelli di mercato.
    A seguire, nella stessa sala, sempre la mattina, un ospite nuovo per l’Italia, una sorpresa, sia per la giovane età, sia per il paese di provenienza: il suo nome è Wu Chen, ha meno di 40 anni ed è uno dei principali punti di riferimento in un paese che vuole diventare la principale economia mondiale nei prossimi anni. Un fascino elegante di progetti presentati alla platea stupita di accorgersi di non sapere come e con quale velocità le nuove capitali cinesi si stanno costruendo. Qui FederlegnoArredo ha anticipato che il prossimo 11 giugno al Palazzo del Popolo di Pechino verranno firmati i primi accordi tra la filiera italiana e quella cinese. L’associazione fonderà il Club del Made in Italy per aiutare le aziende italiane del settore nelle proprie strategie d’ingresso nel pianeta Cina.
    Il pomeriggio è stato caratterizzato da 12 incontri in contemporanea in sale diverse. Ognuno ha scelto secondo le proprie necessità seguendo le diverse scelte che erano state messe a disposizione: mercato contract USA con Adam Tihany, distribuzione Cinese con Maccaline Red Star ed Easy Home, mercato Iran, rete in Africa, opportunità del mercato legno con Pierre Marie Desclos, Timber Regulation, Edilizia Scolastica, Nuovi digital media, efficienza energetica, Jobs Act, Formazione del personale…
    Il tutto si è concluso in una splendida assemblea generale di tutta FederlegnoArredo in cui sono stati illustrati i numeri del trienni di presidenza di Roberto Snaidero. Uno su tutti per capire: in tre anni, nelle sue visite istituzionali, ha compiuto 5 volte il giro del mondo come distanza complessiva.
    Niente di quello che è successo ieri sarebbe stato possibile senza il suo impegno e la sua determinazione, niente di quello che si è visto ieri nasce dal caso: è un successo che viene da lontano! Grazie Presidente.



    Video Gallery

    Video Gallery
    PhotoGallery
  • 2013

    Risultati oltre le attese per il secondo Forum LegnoArredo, organizzato da FederlegnoArredo il 13 giugno presso il Milano Congressi MiCo, che ha posto al centro dell'attenzione nazionale uno dei settori più importanti del made in Italy.

    Gli oltre 1.000 imprenditori presenti al Forum (quasi raddoppiate le presenze rispetto alla passata edizione) e più di 110 giornalisti hanno confermato la vivacità di un settore sempre più consapevole delle proprie potenzialità.



    «La giornata di oggi è stata l'occasione per approfondire le più recenti tematiche del settore, in particolare la proroga al 31 dicembre 2013 delle detrazioni IRPEF del 50% che prevede l'estensione a tutti gli arredi destinati agli immobili ristrutturati fino a un massimo di 10.000 euro di spesa», ha spiegato Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo.

    Grande interesse per le sessioni plenarie che hanno affrontato due temi di fondamentale importanza per il made in Italy: la valorizzazione delle eccellenze e l'attivazione di politiche industriali che puntino allo sviluppo del settore. «L'immagine dei prodotti italiani ad alto contenuto estetico (design, moda, food…) sono sempre più apprezzati nel mondo, ecco perché dobbiamo incominciare seriamente a fare sistema e a muoverci come un unico grande soggetto», ha sottolineato Riccardo Illy, vicepresidente di Illycaffè, intervenendo nella sessione "Le eccellenze dell'italianità".

    «L'Italia è un Paese che può ancora crescere e che in prospettiva ha delle grandissime potenzialità di competere con le principali economie mondiali», ha sintetizzato Massimo Della Ragione, Co-Head Italy di Goldman Sachs, che insieme a Marco Fortis (vice presidente Fondazione Edison), Giuseppe Tripoli (Garante PMI del ministero dello Sviluppo Economico) e Gabriele Piccini (country chairman Italy UniCredit), è intervenuto nella sessione "Fare politica industriale: la nostra sfida".

    Partecipazione numerosa anche ai workshop tematici che hanno consentito ai partecipanti di analizzare nel dettaglio gli aspetti più attuali del settore legno-arredo: ufficio del domani, costruire con il legno, strategie di marketing innovative, mercato Usa, energia e daylighting, sono alcuni dei temi affrontati nel corso delle sessioni pomeridiane.

    «Un grande evento per un grande settore – aggiunge Snaideroa dimostrazione che il nostro tessuto produttivo svolgerà con sempre maggiore efficacia un ruolo di primo piano nella crescita del Paese. Noi siamo consapevoli di questo compito e siamo pronti».

    Sponsor della manifestazione:

     

    Il programma del Forum
    Le immagini
  • 2012

    Un grande successo di pubblico per la prima edizione del Forum tenutasi a Milano il 4 giugno 2012