Firmato accordo di settore tra FederlegnoArredo e Ministero dello Sviluppo Economico

Roma 27 maggio 2010
MADE IN ITALY, ViceMinistro URSO: “COFINANZIEREMO EXPORT INDUSTRIA LEGNO E ARREDO”

Si punta allo sviluppo del comparto nei mercati a domanda in crescita: Cina, Arabia Saudita e Paesi del Mediterraneo

Nel 2009 le esportazioni di prodotti del sistema Legno Arredo hanno subito una flessione in media del 20%. Per imprimere competitività internazionale dell'offerta italiana di beni e servizi del settore è stato firmato oggi dal Vice Ministro dello Sviluppo Economico con delega al Commercio Estero, Adolfo Urso e dal Presidente di FederlegnoArredo, Rosario Messina un accordo quadro di settore che garantirà il sostegno ai progetti di promozione dell'export.
Il Vice Ministro Urso ha sottolineato l'importanza fondamentale del radicamento nei mercati extra-europei ricordando che ad aprile le esportazioni italiane sono aumentate del +12,6% rispetto allo stesso mese del 2008: “in questa fase di congiuntura internazionale il contributo pubblico deve essere indirizzato a garantire penetrazione e continuità di presenza sui mercati per imprimere l'identità made in Italy della nostra produzione tra i clienti e i consumatori a domanda in crescita. Con l'intesa siglata oggi metteremo in campo attività di stimolo alla promozione commerciale e alla collaborazione produttiva, distributiva e tecnica nei mercati a più elevato potenziale come Cina, Arabia Saudita e Paesi del Mediterraneo”. Per garantire la realizzazione di questi obiettivi il Ministero si impegna a cofinanziare, attraverso l'Istituto per il Commercio Estero, il 50% delle iniziative e dei programmi di intervento.
L'Intesa operativa con il Ministero dello Sviluppo Economico aveva mobilitato nella passata annualità circa 670 mila euro di fondi pubblici sostenendo, in particolare, il progetto Contract-Icdi (Italian Contract Design Industry) attraverso incontri BtoB, attività formative, di comunicazione e di potenziamento della presenza imprenditoriale alle fiere di settore in Italia e all'estero, come la Cityscape di Dubai.
Secondo il Presidente di FederlegnoArredo Messina “il nostro è un settore fortemente orientato all'export e rappresenta una delle eccellenze che fanno da portavoce al made-in-Italy in tutto il mondo. In questa fase è quanto mai strategico per tutta la nostra filiera mantenere lo sguardo aperto agli scenari internazionali e, in particolare, guardare ai potenziali mercati ancora da conquistare, senza porsi confini. Non abbiamo nessuna intenzione di cedere le armi di fronte all'emergenza economica e, anzi, intendiamo studiare le strategie per affrontarla e superarla facendo leva sui punti di forza delle imprese italiane. Certamente, il programma di internazionalizzazione realizzato anche grazie al supporto del Ministero per lo Sviluppo Economico è per noi uno strumento di primaria importanza per affrontare i mercati internazionali in modo vincente”.
FederlegnoArredo è componente del sistema di Confindustria e rappresenta oltre 2.400 imprese associate, suddivise per merceologia produttiva in 10 associazioni. I principali mercati esteri nei quali le imprese italiane del settore hanno realizzato più della metà delle esportazioni di Legno Arredamento sono stati Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti e Svizzera.

Documenti