EDILEGNOARREDO
Associazione nazionale fabbricanti prodotti per l'edilizia e l'arredo urbano
  • Efficienza Energetica: controlli Enea sulle detrazioni fiscali

    17 settembre 2018
  • Consuntivi 2017 e previsioni 2018 del mercato italiano sui Pavimenti di Legno

    01 giugno 2018
  • Sostituzione dei serramenti – ristrutturazione o ecobonus?

    09 aprile 2018
  • Direttiva RAEE – ampliamento del campo di applicazione: quali obblighi per i produttori?

    12 marzo 2018

    Direttiva RAEE – ampliamento del campo di applicazione: quali obblighi per i produttori?

    12 marzo 2018

    Entra in vigore la nuova regolamentazione che riguarda produttori e importatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE – apparecchiature che dipendono, per il loro corretto funzionamento, dalla corrente elettrica) e che ha come conseguenza un ampliamento del ventaglio di prodotti che a fine vita dovranno essere avviati al recupero in quanto RAEE. Tra le aziende coinvolte, alcune anche della filiera del legno-arredo.
    Nello specifico, la "Direttiva RAEE" prevede che a partire dal 15 agosto 2018 tutti i produttori AEE siano sottoposti agli obblighi previsti dal D. lgs. 49/2014.  Per “produttori” si intendono le persone fisiche o giuridiche stabilite nel territorio nazionale e che fabbricano o rivendono AEE con il loro nome o marchio sul mercato nazionale, ovvero tutti coloro che per primi immettono il prodotto sul mercato nazionale.

    Gli obblighi previsti sono: 
    1. Iscrizione al registro nazionale dei produttori AEE tramite il sito www.registroaee.it, in cui comunica categoria e sottocategoria di AEE, tipo di AEE (domestico/professionale), il marchio commerciale dell’AEE, il codice di attività che lo individua come produttore di AEE, il sistema attraverso cui intende adempiere al finanziamento (collettivo/individuale);
    2. Inserimento del numero di iscrizione al registro nazionale nei documenti commerciali;
    3. Finanziamento e organizzazione della raccolta e del trattamento dei RAEE, in forma diretta (generalmente RAEE professionali, attraverso operatori specializzati), o collettiva (RAEE domestici, attraverso i centri di raccolta);
    4. Comunicazione al registro nazionale delle quantità di AEE immesse sul mercato, delle quantità raccolte e delle quantità reimpiegate, riciclate e recuperate;
    5. Comunicazione ai centri di trattamento attraverso manuali d’istruzione, anche tramite banca dati predisposta dal centro di coordinamento, le informazioni in materia di reimpiego e di trattamento per ogni tipo di nuova AEE immessa sul mercato, in particolare sui componenti pericolosi e loro posizionamento all’interno dell’AEE;
    6. Comunicazione agli utilizzatori attraverso istruzioni d’uso circa l’obbligo di non smaltire i RAEE come rifiuti urbani misti e il corretto sistema di ritiro o di raccolta;
    7. Apposizione sull’AEE del simbolo del cassonetto barrato, del marchio con nome del produttore e il numero di iscrizione al registro nazionale.

    Per venire incontro alle esigenze delle aziende che per la prima volta entreranno nel Sistema RAEE e che affronteranno gli obblighi e le criticità che ne derivano, la Federazione collabora con ANIE alla stesura di Linee Guida che l’Ufficio Ambiente di FederlegnoArredo (riferimento Omar Degoli, omar.degoli@federlegnoarredo.it, 02.80.60.4.386) sta predisponendo allo scopo di fornire alle aziende associate un quadro di riferimento chiaro circa l’applicabilità operativa della direttiva.

  • CCNL legno - rinnovo dei minimi contrattuali

    07 marzo 2018
  • Agenzia del Demanio - bandi di manutenzione e riqualificazione energetica di edifici pubblici

    22 febbraio 2018
  • Abaco e concessioni di una amministrazione pubblica

    Grosseto: gazebo, pergole, arredo urbano

    04 ottobre 2017
  • Detrazioni fiscali del 65%: risultati ottenuti e prospettive future

    22 settembre 2017
  • PARQUET DAY 2016: il parquet sale in cattedra

    07 novembre 2016
  • Visibilità & Awareness. Il nuovo progetto di comunicazione di EdilegnoArredo

    14 marzo 2016
  • Giornata di Lavoro EdilegnoArredo: “Comprendere per agire”

    16 febbraio 2016
  • Giorgio Peverelli ci ha lasciato

    02 settembre 2015
  • Il Presidente di EdilegnoArredo incontra la stampa di settore. Quale approccio alla GDO?

    03 marzo 2015
  • Il Presidente di EdilegnoArredo alla conferenza stampa di presentazione di MADE expo 2015

    30 gennaio 2015
  • Primo Consiglio Direttivo guidato da Massimo Buccilli

    10 ottobre 2014
  • Riconosciuto il ruolo delle schermature solari al risparmio energetico degli edifici

    Schermature solari inserite nel Decreto “Destinazione Italia”

    21 febbraio 2014